Lavorare in Borsa con tranquillità da qualsiasi parte del mondo
 
14 | 12 | 2018
BTP volano in Italia Stampa
Scritto da Marco Martinelli   
Martedì 30 Novembre 2010 08:54
Per il Btp triennale il rapporto domanda/offerta è stato in linea con l'asta del mese precedente, mentre per il decennale è stato lievemente inferiore. "La domanda - dice un operatore - è stata sostenuta sia dal profilo delle scadenze, sia dalla decisione del Tesoro di tagliare le aste di fine anno: una scelta che rende l'asta di oggi di fatto l'ultima del 2010". Il nervosismo del mercato si è manifestato più che altro sul livello dei rendimenti: gli aumenti registrati (circa 50 centesimi in media) hanno fatto ritornare i rendimenti sul medio-lungo termine sui livelli di oltre un anno fa, anche se l'aumento è stato decisamente più basso rispetto a quello registrato da Irlanda, Portogallo e Spagna.

"I prezzi - dice un trader - si sono un po' allentati e i bond, evento piuttosto insolito per i titoli di Stato italiani, sono stati molto venduti anche nel dopo asta. Forse ha pesato il fatto che l'asta sia rimasta in mano agli specialisti mentre negli ultimi mesi era stata molto forte la presenza degli investitori istituzionali, anche internazionali". I flussi di acquisto invece non si sono visti; anzi, molte sale operative hanno registrato sostanziosi flussi in uscita, dall'Italia come anche da altri Paesi con rating più elevati, Germania in testa.
Questo articolo sopra, è preso da un sito internet, ma comunque tutti i giornali ne trattano l’argomento, ognuno dandone la sua interpretazione e causa dell’attuale movimento.Quale era la nostra idea ormai conosciuta al club TRADINGITALIA.net da anni sulla differenza fra tassi d’interesse e Bund tedesco è riassunta nel grafico sopra, dove si dava per scontato, un’aumento dei primi

( tassi di interesse) a discapito dei secondi ( BUND ) vediamo il grafico

Euribor / Bund

Ora certo queste erano le nostre aspettative sul medio e lungo periodo, per sapere ovviamente più dettagliatamente le nostre previsioni al riguardo, certamente non si possono mettere in questo link, ma questo fa notare come le notizie poi pubblicate sui giornali, possano avvenire solamente dopo i fatti accaduti, e questo per le persone normali che non si intendono di finanza possa procurare enormi svantaggi nel vivere quotidiano, ecco perché come in tutti i campi è meglio prevenire che curare, e in finanza è meglio prevedere che trovarsi poi con un mutuo magari troppo oneroso. 

Autore        Martinelli Marco

Per ora vi saluto e Auguro a tutti buon trading.Non ti senti sicuro ad operare sul mercato o hai bisogno d’aiuto.
Offro opportunità di lavorare con me
Visita il sito.
http://www.tradingitalia.net/

 

 
Area Riservata